i libri

Morteza Latifi Nezami

 

Dietro le mura nere

della notte

 

Traduzione dal farsi di

Morteza Latifi Nezami

e Margherita Lovisolo

 

 

2019

ISBN-13 978887536441-0

pp. 136

cm 15x20,5

€ 15,00

L'autore

I testi

Recensioni

Riconoscimenti

Dello stesso autore

 

Acquista on line su:

9

L'autore

Morteza Latifi Nezami è nato a Tehran (Iran) nel 1943. Si è laureato presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Dopo il corso post-laurea di Restauro Conservativo a Firenze, si è diplomato in Pittura presso l’Accademia di Brera di Milano. Ha vinto diversi premi di pittura e ha pubblicato: Inospitale terra promessa (racconti), La Meridiana 2011; Quando giunse a termine la gentilezza...(poesia), Edizioni Joker 2013; Il tempo è scaduto (romanzo) Gruppo Albatros il Filo 2014; La luna perduta (romanzo), Gruppo Albatros il Filo 2016, La favola dell’uomo (poesia), Edizioni Joker 2017.
Come traduttore ha pubblicato Canta nel nome della rosa rossa. Sette poeti persiani del Novecento (Edizioni Joker, 2017: seconda edizione con illustrazioni di Riccardo Pelliconi, Edizioni Joker, 2018).

0

I testi

Su quale debba essere il ruolo dei poeti, ormai, si dibatte da quando esiste la poesia. Per Morteza Latifi Nezami lo scopo è chiaro: testimoniare. I suoi sono testi ardui, spigolosi, che non fanno sconti per edulcorare la realtà, per raccontarci le sofferenze degli uomini causate da altri uomini. Gli orrori delle guerre, la sopraffazione che nega lo sviluppo dello spirito e della fratellanza, sono i principali argomenti che il poeta iraniano affronta senza ammorbidimenti che parrebbero occhiali rosa in un campo di battaglia.
Esiste ancora una speranza in questo mondo lacerato? È questa la domanda che Latifi Nezami pone a se stesso e a tutti noi.

 

 

 

* * *


è una buia notte tranquilla

è una notte buia e tranquilla
nessun rumore
il ribelle libertario dorme
il giudice è ubriaco
il predone
è un guardiano desto

è una buia notte tranquilla
e nel silenzio della svenuta città morta
non c’è certezza
non c’è amore.
 

 

* * *


è il tramonto gelido della disfatta

è il tramonto gelido della disfatta
il sole è crocefisso
e l’amore
è uccello senza cibo e acqua nella gabbia
e il cuore
è certo
della sconfitta della voce.

 

 

* * *


dietro le mura nere della notte

dietro le mura nere della notte
scorrono i momenti
dietro ogni istante
gli uomini pronti per l’agguato al giorno

dietro le mura nere della notte
lunghi pesanti e invisibili gli anelli della catena del tempo
dietro ogni anello
un uscio silente
dietro ogni uscio
una fanciulla in attesa dell’amore
dietro ogni amore
un breve sospiro

 

dietro le mura nere della notte
le porte sono chiuse
dietro ogni porta
una madre piangente
dietro ogni lacrima
un ricordo inquieto

dietro le mura nere della notte
un sole ferito morente insanguinato
dietro ogni ferita
goccia a goccia la luna piange
dietro ogni goccia
un fugace bagliore
dietro ogni bagliore
occhi ciechi
dietro ogni occhio
cuori di pietra
dietro ogni cuore
mani pallide fiacche indifferenti

dietro le mura nere della notte
diverse strade
dietro ogni strada
un tranello
dietro ogni tranello
il palo di una forca
dietro ogni forca
un’attesa
attesa della morte
morte vana

dietro le mura nere della notte
scorrono i momenti

 

* * *


il mio cuore grida

il mio cuore grida
scrivi una poesia
piena di ribellione e di speranza
perché l’oscurità della notte sta inghiottendo il sole

la mia anima grida
una poesia
affinché la foresta germogli di nuovo
e i sorrisi
ritornino sui volti
e il sole spanda il calore della speranza
e il profumo dell’amore
sulla città sulla pianura e sul mare
ma tristezza e sconforto
come un pesante incubo sul mio petto premono
che la mano non riesce a prendere la penna.

0

Recensioni

 

Riconoscimenti

0

Dello stesso autore

Morteza Latifi Nezami, Quando giunse a termine la gentilezza...

Morteza Latifi Nezami, La favola dell'uomo

0