i libri

 

AA.VV.

 

Umafeminità

 

Cento poet* per un'innovazione

linguistico-etica

 

A cura di Nadia Cavalera

 

2014

ISBN-13: 978887536358-1

pp. 146

cm 15x21

€ 13,00

L'autore

I testi

Recensioni

Riconoscimenti

Dello stesso autore

 

Acquista on line su:

9

9

9

 

       
       
A cura di


Poeta, pubblicista, saggista, Nadia Cavalera è nata a Galatone (Le) e vive a Modena. Nel 1988 ha fondato la rivista Gheminga, da cui nel 1990 è nato, con Edoardo Sanguineti, Bollettario, quadrimestrale di scrittura e critica, pubblicato per 20 anni. È presidente del Premio Alessandro Tassoni, istituito nel 2005. Tra le sue pubblicazioni: I palazzi di Brindisi (1986), Amsirutuf: enimma (1988), Vita novissima (1992), Ecce Femina (1994), Brogliasso (1996), Salentudine (2004), Superrealisticallegoricamente (2005), Spoesie (2010), Corso Canalchiaro 26 (Marsilio, 2010) e L’astutica ergocratica (Joker, 2011), un poemetto etico-politico, con cd, tradotto in 12 lingue e musicato da Antonio Giacometti.

www.nadiacavalera.it

0

I testi

0

Cento tra le voci più rappresentative, significative e attive del panorama nazionale (che qui ringrazio tantissimo insieme agli editori per i testi editi) dicono «no» coralmente agli obbrobri infiniti, senza soluzione di continuità, della umanità passata e presente e rilanciano il sogno dell’inderogabile cambiamento. A cominciare da un nome nuovo e più giusto che li identifichi: umafeminità. Un nome che, nulla togliendo all’uomo, rivendica un ruolo di visibilità alla donna. Nella speranza che l’uscita linguistica alla luce la spinga ad una maggiore consapevolezza di sé e responsabilità verso tutt*. Le ricordi che troppo nei millenni, per misericordia, ha tollerato, permesso, concesso. Troppo ha delegato. Troppo ha dimenticato. Di essere soprattutto, per volontà della natura, la fonte della vita, la culla dell’esistenza, che deve tornare a proteggere, come al tempo della Grande Madre.
Per far rivivere il matriarcato? No assolutamente. Il ribaltamento non garantirebbe alcunché.
La dimensione dell’umafeminità è all’insegna della complementarietà, dell’equilibrio e della parità tra i sessi. Dimensione che può essere attuata solo col rispetto reciproco, nell’equa effettiva ripartizione dei compiti senza prevaricazioni e soprusi. Nella costituzione di una forma amministrativa nuova che l’avveri. In una società felice. Per la riconquista del Paradiso perduto

                                                                   dall’Introduzione di Nadia Cavalera

 

 

 

Mi dissocio da quanto avviene in questo mondo agli sgoccioli
Non nel mio nome i morti delle tante guerre volute e gestite dagli uomini
Non nel mio nome le vittime di infiniti soprusi politici economici sociali etici
Non nel mio nome la violenza la sopraffazione l’ingiustizia imperanti
Mi dissocio dall’UMANITÀ e rilancio la nascita di un nuovo nome
da cui ripartire per la costruzione di un’era nuova
Ripartiamo con l’UMAFEMINITÀ


                                                                   Nadia Cavalera

 

 

* * *

 

Autor*

Nadia Alba Augustoni
Gualberto Alvino
Giovanni Amodio
Daniela Attanasio
Vincenzo Bagnoli
Mariano Bàino
Giorgio Bárberi Squarotti
Franca Battista
Mario Baudino
Carla Bertola
Mariella Bettarini
Tomaso Binga
Carlo Bordini
Monica Borettini
Alessandra Borsetti Venier
Ferruccio Brugnaro
Franco Buffoni
Piero Cademartori
Maria Grazia Calandrone
Giuseppe Caliceti
Alessandro Carandente
Guido Caserza
Nadia Cavalera
Biagio Cepollaro
Tiziana Colusso
Antonino Contiliano
Marcella Continanza
Valerio Cuccaroni
Vittorino Curci
Maria Rosa Cutrufelli
Caterina Davinio
Maura Del Serra
Anna D’Elia
Gaetano Delli Santi
Ninnj Di Stefano Busà
Stefano Docimo
Antonella Doria
Leila Falà
Annamaria Ferramosca
Gio Ferri
Giovanni Fontana
Luigi Fontanella
Biancamaria Frabotta
Giovanna Frene
Serenella Gatti Linares
Giovanna Gentilini
Paolo Gentiluomo
Fabia Ghenzovich
Gabriella Gianfelici
Angela Giuffrida
Jolanda Insana
Tomaso Kemeny
Michele Lalla
Anna Lauria
Mia Lecomte
Alfonso Lentini
Oronzo Liuzzi
Franco Loi
Eugenio Lucrezi
Mario Lunetta
Loredana Magazzeni
Valerio Magrelli
Giancarlo Majorino
Gabriella Maleti
Dacia Maraini
Giorgio Moio
Francesco Muzzioli
Giulia Niccolai
Michele Nigro
Marco Palladini
Giuseppe Panella
Helene Paraskevà
Erminia Passannanti
Maria Concetta Petrollo
Pina Piccolo
Maria Pia Quintavalla
Raffaele Ragone
Vittoria Ravagli
Luciana Riommi
Andrea Rompianesi
Met Sambiase
Federico Sanguineti
Salvatore Sanna
Anna Santoliquido
Anna Santoro
Valeria Serofilli
Gabriella Sica
Christian Sinicco
Antonio Spagnuolo
Sandro Sproccati
Fausta Squatriti
Marcia Theophilo
Gerardo Trisolino
Luciano Troisio
Liliana Ugolini
Adam Vaccaro
Patrizia Valduga
Walter Vergallo
Alberto Vitacchio
Ciro Vitiello
Lucio Zinna
Anna Zoli

0

Recensioni
Riconoscimenti
Dello stesso autore

 

0